Un ricordo di Ago

Agostino ci ha lasciati il 31 Marzo 2007, ucciso da un ultimo cecchino vigliacco annidato nel suo cervello. In questo ultimo anno di sofferenza fisica, nei lunghi mesi di ospedale, si era ritrovato. Aveva seguito con ammirevole determinazione e forza d'animo il lungo percorso della riabilitazione. Aveva ripreso a lavorare ai suoi progetti musicali, e io ho avuto il privilegio di accompagnarlo mentre sviluppava il suo lavoro, per alcune indimenticabili settimane presso l'UniversitÓ di Santa Barbara.

Questo sito è solo un primo tentativo per raccogliere, insieme alla sua musica, qualche foto e qualche suo testo. Sarò grato a tutti quelli che vorranno aiutarmi a preparare un'edizione più completa.

Luca

Napoli, 16 Giugno 2008